La nuova ricetta per la prostata

Selezionata da Pietro Cazzola

Prostata cancroL'aggiunta di docetaxel alla castrazione farmacologica in prima linea allunga significativamente la sopravvivenza nei malati di carcinoma prostatico avanzato sensibile agli ormoni: essa passa infatti da 44 a ben 57,6 mesi, e quando la malattia è estesa il vantaggio è proporzionalmente ancora maggiore, da 32,2 a 49,2 mesi. Questo il risultato ottenuto nell'ambito di uno studio presentato almeeting ASCO dagli oncologi del Dana Farber Cancer Center di Boston.
Nel trial, 790 uomini con un tumore metastatico sono stati assegnati a ricevere la terapia ormonale da sola o insieme a docetaxel (75 mg/m2 ogni 3 settimane per un massimo di 6 cicli entro 4 mesi dall'inizio della castrazione); due terzi di questi malati a veva una malattia estesa o metastasi ossee o viscerali. Dopo un follow up mediano di 29 mesi si erano verificati 136 decessi nel gruppo trattato solo con gli ormoni e 101 in quello cui era stato dato anche il taxano, e la sopravvivenza era aumentata come visto. Il docetaxel, inoltre, aveva allungato il tempo alla progressione, misurato come aumento del PSA o comparsa di nuove metastasi o peggioramento dei sintomi: dopo un anno la percentuale dei malati con PSA <0,2 mg/ml era pari all'11,7% tra i controlli, e al 22,7% tra i trattati; il tempo medio alla progressione era stato pari a 19,8 mesi e 32,7 mesi, rispettivamente. La tossicità c'è stata ma nei limiti delle previsioni.
Secondo gli autori, alcuni pazienti sono troppo fragili per questa tossicità e per il momento l'aggiunta del taxano è giustificata solo nel caso di malattia molto estesa e comunque per pazienti "chemo-fit"; per questi ultimi, però, il vantaggio è davvero significativo e superiore a quello che si ottiene con il docetaxel dato ai pazienti con malattia resistente alla castrazione.

Fonti: 
Sweeney C et al. Impact on overall survival (OS) with chemohormonal therapy versus hormonal therapy for hormone-sensitive newly metastatic prostate cancer (mPrCa): An ECOG-led phase III randomized trial. Impact on overall survival (OS) with chemohormonal therapy versus hormonal therapy for hormone-sensitive newly metastatic prostate cancer (mPrCa): An ECOG-led phase III randomized trial.
Meeting: 2014 ASCO Annual Meeting. Abstract No: LBA2