Dieci regole per prevenire e combattere l'incontinenza

Selezionata da Pietro Cazzola

IncontinenzaIl decalogo anti-incontinenza proposto dai pazienti:

Alimenti. Evitare o limitare il consumo di: cioccolato, uova, frutta secca, pomodori e formaggi stagionati, caffè, tè, bibite gasate e alcoliche.

Bere con intelligenza e smettere almeno un’ora prima di andare a letto. Attenzione la riduzione di liquidi rischia di disidratare, specie in estate.

Combattere la stitichezza che sforza le strutture pelviche regolarizzare le funzioni dell’intestino con una dieta ricca di fibre associata a una regolare attività fisica.

Curare le infezioni respiratorie, gli starnuti e la tosse aggravano la situazione.

Attività fisica: sì a passeggiate, bicicletta e nuoto, attenzione invece allo jogging. In palestra evitare esercizi e sforzi fisici che coinvolgono i muscoli addominali e del pavimento pelvico. Spesa, invece di caricarvi di sacchetti pieni, armatevi di un borsone con rotelle.

Eseguire la ginnastica perineale, preventiva e curativa, che consiste nel contrarre rapidamente e intensamente i muscoli pelvici, abituatevi a praticarla a casa più volte al dì.

Evitare il fumo, la nicotina ha un’azione irritante sulla vescica, inoltre i colpi di tosse di chi esagera favorisce fughe di urina.

Controllare il peso, un suo eccesso indebolisce il pavimento pelvico e crea una maggior  pressione sulla vescica.

Imparare il “doppio svuotamento”per “liberare” completamente la vescica. Dopo aver urinato riprovare dopo qualche minuto.

Urinare prima, per evitare qualche perdita durante il rapporto sessuale.

Seguire le indicazioni dello specialista e compilare il diario minzionale per verificare se la terapia seguita è efficace.