Anche peli e capelli si regolano con la genetica molecolare

Selezionata da Pietro Cazzola

DNAWnt e β-catenina sono al centro di un sistema di comunicazione e segnalazione molecolare che è in grado di regolare anche l’attività dei follicoli piliferi. «Il pathway Wnt/β-catenina è noto soprattutto per il suo ruolo nella regolazione delle cellule staminali degli adulti, ma in questo studio siamo riusciti a dimostrare anche altre funzioni dei geni e delle proteine che del pathway fanno parte» spiega Yeon Sook Choi, della University of Pennsylvania Perelman School of Medicine di Philadelphia e primo autore di uno studio recentemente pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell. Secondo quanto emerso dal lavoro dei ricercatori statunitensi agendo sul pathway molecolare da loro identificato è possibile “svegliare” i follicoli piliferi dormienti per determinare la crescita dei peli. È però possibile anche agire in senso opposto e bloccare questi segnali molecolari al fine di interrompere tale crescita. Per giungere a queste conclusioni, Choi e colleghi hanno utilizzato anche modelli sperimentali. «Bloccando la via di segnalazione di Wnt/β-catenina con uno specifico inibitore abbiamo dimostrato che era possibile prevenire la crescita dei peli» continua l’autore «Ma ci siamo anche accorti che le cellule staminali dei follicoli piliferi continuavano ad esistere anche dopo il nostro intervento e che una volta eliminato l’inibitore tutto tornava alla normalità». E non finisce qui. Lo studio ha infatti dimostrato che il pathway è attivo anche in zone del corpo prive di peli come per esempio il palmo della mano, la pianta del piede e la lingua. «Servono altri studi per comprendere al meglio i meccanismi coinvolti in questo sistema di segnalazione, ma i dati a ottenuti suggeriscono che diminuendo il livello di attività di Wnt/β-catenina nella pelle si potrebbe bloccare la crescita di peli non desiderati e anche trattare alcuni tipi di tumore della pelle» afferma Sarah Millar, professore presso il dipartimento di dermatologia e biologia cellulare e dello sviluppo «Di contro, se somministrati in misura limitata e sicura, agenti che stimolano la via di segnalazione di Wnt potrebbero essere utilizzati a scopo cosmetico per favorire la crescita dei capelli in alcune forme di calvizie» conclude la ricercatrice.

Cell Stem Cell. 2013 Dec 5;13(6):720-33.