Mastoplatica Additiva, Sensibilità del Seno e Depressione

Selezionata da Pietro Cazzola

BreastSecondo uno studio del medico norvegese Amin Kalaajii, 3 donne su 10 lamentano una riduzione di sensibilità al seno dopo un intervento di mastoplastica additiva: su un campione di donne operate il 27% risulta tutt’altro che felice dopo l’operazione. E’ un caso reale oppure le donne in questione sono vittime di un disagio più psicologico che fisico ?
Grazie alla compilazione di questionari ad hoc si è riusciti a capire le motivazioni per cui parte del gentil sesso si sottopone a mastoplastica additiva:
- Nel 65% dei casi lo si fa per motivazioni cosmetiche;
- Nel 48% dei casi le pazienti sono spinte da ragioni emotive (come poca autostima);
- Nel 22% e nel 10% dei casi ci sono ragioni fisiche e personali.

Dopo l’operazione di mastoplastica additiva:

  • il 27% delle pazienti risulta avere maggior motivazione nelle proprie attività quotidiane;
  • il 26% vede un miglioramento nella socializzazione;
  • il 73% si sente finalmente una “persona completa”.

Se chi si sottopone ad un simile intervento soffriva prima di uno stato depressivo (determinato dalle cause precedentemente descritte) sicuramente può trovare un giovamento del suo stato d’animo in un’operazione ben riuscita.
Ma se il risultato non è soddisfacente, in che misura ciò incide sulle pazienti?
Un quesito che può determinare una sfida per il chirurgo plastico estetico.