Le statine migliorano cicatrizzazione delle ferite post-operatorie

Selezionata da Pietro Cazzola

statineSecondo una revisione sistematica pubblicata su The Annals of Thoracic Surgery, le statine favoriscono la guarigione delle incisioni cutanee subite dai pazienti sottoposti a chirurgia cardiaca, riducendo il tempo complessivo di cicatrizzazione specie nelle ferite potenzialmente complicate. «Le statine, ormai tra i farmaci più prescritti al mondo, sono in genere usate per ridurre i livelli elevati di colesterolo, ma alcuni ricercatori ne hanno indagato gli effetti anche in altre condizioni tra cui le infezioni gravi o il recupero dopo trapianto d'organo» esordisce Gerard Fitzmaurice, ricercatore all’Our Lady’s Children’s Hospital di Dublino in Irlanda e coautore dell’articolo, che assieme ai colleghi ha esaminato la ricerche finora svolte sull’argomento – nella maggior parte dei casi studi di laboratorio su modelli animali – scoprendo che le statine sembrano influenzare la risposta infiammatoria riducendo il tempo necessario a guarire dopo un intervento chirurgico: 13 giorni contro quasi 19. Le ferite che sembrano trarre maggiori benefici dalla terapia con statine sono quelle risultanti dalla sternotomia per chirurgia cardiaca oppure alle gambe per un intervento sulla safena o, ancora, le incisioni cutanee all'avambraccio per il prelievo dell’arteria radiale in alternativa alla safena o alla mammaria interna nel by-pass aortocoronarico. Ma tutte le ferite chirurgiche potrebbero beneficiare della cura con statine: la loro guarigione comporta infatti una serie di fasi che portano alla cicatrizzazione, e molti fattori sono coinvolti in questo processo. «In altre parole, resta difficile determinare con esattezza il modo in cui le statine migliorano la guarigione delle ferite, ma tali farmaci sembrerebbero influenzare una serie di passaggi della risposta infiammatoria» riprende il ricercatore. «I promettenti risultati di questa revisione aprono la strada a studi clinici randomizzati e controllati in doppio cieco per valutare il potenziale ruolo delle statine nel favorire la cicatrizzazione delle ferite post-operatorie» conclude Fitzmaurice.

Ann Thorac Surg 2014; 98:756–64