La prevenzione del cancro passa dal cibo in tavola

Selezionata da Pietro Cazzola

Dieta e cancroL'importanza della buona alimentazione è stata al centro della presentazione al pubblico della giornata delle arance dell'Airc, che sabato 31 gennaio porterà in piazza come ogni anno migliaia di volontari che distribuiranno le reticelle con gli agrumi provenienti da Calabria, Sicilia e Sardegna. Insieme alle arance, chi deciderà di contribuire con il suo acquisto alla ricerca sul cancro riceverà un opuscolo che ripercorre in estrema sintesi le scoperte che negli ultimi 50 anni hanno esplorato la complessa relazione tra cibo e cancro. Tra gli studi che oggi permettono di stimare che circa il 30% di tutti i tumori potrebbe essere prevenuto agendo sull'alimentazione, un ruolo fondamentale è stato svolto dallo studio Epic (European prospective investigation into cancer and nutrition). E proprio nell'ambito del progetto Epic Italia, una recente ricerca italiana finanziata anche dall'Airc ha stimato che l'ipercolesterolemia è associata a un aumento del 66% circa del rischio di ammalarsi di cancro del colon-retto, che raggiunge addirittura l'87% quando è il livello di colesterolo Ldl ad essere particolarmente elevato: «I nostri risultati suggeriscono che alti livelli di colesterolo totale e di colesterolo Ldl aumentano il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto, soprattutto negli uomini e nelle donne dopo la menopausa» spiega Vittorio Krogh dell'Istituto tumori di Milano, principal investigator con Salvatore Panico dell'Università di Napoli dello studio pubblicato sulla rivista Cancer Epidemiology. Lo studio ha coinvolto 4 centri italiani - Torino, Varese, Napoli e Ragusa. Su un totale di 34.148 soggetti, sono stati analizzati i dati di 850 soggetti estratti a caso dal campione completo. I casi di tumore in quest'ultimo gruppo sono stati 286 per il solo colon-retto, e la stragrande maggioranza ha mostrato un collegamento con il colesterolo alto.

Cancer Epidemiology. March 13, 2014. DOI: http://dx.doi.org/10.1016/j.canep.2014.02.002