Testosterone nelle donne, quando si usa e come si misura

Selezionata da Pietro Cazzola

TestosteroneSulle pagine del Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism (JCEM) l’Endocrine Society ha appena aggiornato le linee guida già pubblicate nel 2006, sia sul trattamento con testosterone nelle donne, sia sulle tecniche di dosaggio dell’ormone. «La terapia con testosterone nelle donne in menopausa potrebbe migliorare la funzione sessuale, ma ci sono ancora troppe domande senza risposta per poterla prescrivere, nonostante la disponibilità in commercio di cerotti a base di testosterone, pubblicizzati dai media come una sorta di viagra al femminile» esordisce Margaret Wierman della Università del Colorado ad Aurora, coordinatrice della task force che ha redatto il documento. Il testosterone è il principale ormone maschile, prodotto anche nella donna da ovaie e surreni. «Dopo la menopausa i suoi livelli si riducono, e in molti casi si verifica una diminuzione del desiderio sessuale» riprende la ricercatrice spiegando che tale condizione si chiama disturbo da desiderio sessuale ipoattivo (HSDD), ed è l’unica situazione in cui è indicata una cura a base di testosterone. «La disfunzione consiste nell’inibizione del desiderio sessuale e si verifica quando una donna non ha alcun interesse per il sesso, con importanti riflessi sia personali sia sulla vita di coppia» puntualizza l’esperta. In questi casi l’Endocrine society suggerisce la somministrazione di testosterone per tre-sei mesi, sconsigliando in ogni caso il ricorso all’ormone maschile per migliorare la funzione sessuale in assenza della disfunzione. «Il testosterone nelle donne può modificare i livelli di colesterolo e provocare acne o irsutismo, mentre i rischi a lungo termine restano sconosciuti» riprende Wierman, sottolineando che, dal 2006, ci sono stati progressi significativi nelle tecniche di dosaggio del testosterone. «Ora che possiamo ottenere precise misure dei livelli ormonali, servono più studi per riesaminare le teorie esistenti sul ruolo del testosterone nelle donne e per rispondere alle domande sulla sua sicurezza ed efficacia» conclude la ricercatrice.

J Clin Endocrinol Metab. 2014 Oct; 99(10):3489-510. doi: 10.1210/jc.2014-2260