Mangiare più frutta e verdura va bene, ma non serve a perdere peso

Selezionata da Pietro Cazzola

VegetaliPer perdere peso, mancano prove sull’efficacia del solo aumento di consumo di frutta e verdura senza diminuire l’apporto energetico totale. È comune raccomandare una dieta ricca in frutta e verdura che aumenti il senso di sazietà per perdere peso, ma secondo una revisione sistematica e metanalisi pubblicata sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition, gli studi non supportano questa idea. «In questa revisione sistematica tentiamo di chiarire la conoscenze attuali e fornire una base per valutare le raccomandazioni. La revisione si concentra sulla questione della gestione del peso indipendentemente da altri potenziali effetti sulla salute del consumo di frutta e verdura» sottolinea Kathryn Kaiser, della University of Alabama di Birmingham, prima firmataria dell’articolo. «Il nostro scopo era sintetizzare le migliori prove disponibili sull’efficacia di fornire o prescrivere più frutta e verdura per perdere peso o prevenire l’aumento di peso» precisa. E per raggiungere il loro obiettivo, i ricercatori hanno utilizzato PubMed, Cochrane library, ISI web of science, PsycInfo, Cumulative Index to Nursing and Allied Health Literature, e Dissertation Abstract in Proquest. «I trial controllati randomizzati che valutavano il singolo effetto dell’apporto di frutta e verdura sul peso erano pochi» racconta Kaiser. «Una ragione comune per l’esclusione era la combinazione dell’intervento che interessava con altre componenti di un programma dal momento che ciò non permetteva di valutare l’effetto indipendente dell’apporto di frutta e verdura». Alla fine della ricerca, sono stati isolati sette studi, di cui due rispondevano a tutti i criteri di inclusione e cinque a tutti tranne uno. Dall’analisi effettuata lo studio afferma che al momento vi è una mancanza di prove empiriche che supportino un effetto causale dell’assunzione di frutta e verdura sul peso corporeo. Come sottolineato fin dall’introduzione dell’articolo, questa ricerca si concentrava esclusivamente sugli effetti positivi dell’aumento di consumo di frutta e verdura sul peso e non sugli altri effetti sulla salute che una dieta ricca in questi nutrienti potrebbe avere. «La frutta e la verdura promuovono la salute in molti modi, contribuendo all’introduzione di micronutrienti - inclusi antiossidanti - e fibre nella dieta; l’assunzione di frutta e verdura può essere inversamente associata al rischio di cancro, malattia cardiovascolare e diabete» sottolinea Kaiser con il gruppo di ricercatori. «In conclusione, al momento non ci sono prove empiriche che un aumento dell’assunzione di frutta e verdura da parte di una persona abbia un effetto rilevabile sul peso corporeo nell’ambito della durata del periodo di studio, nella maggior parte dei casi di otto settimane. Sebbene l’assunzione di molta frutta e verdura abbia dimostrabili effetti benefici positivi sulla salute, non è giustificata la raccomandazione di aumentarne il consumo per trattare o prevenire l’obesità, senza combinare esplicitamente metodi che riducano l’apporto di altre fonti energetiche». 

Am J Clin Nutr. 2014 Jun 2. doi: 10.3945/ajcn.114.090548