Fumo: nuovo sensore rileva in tempo reale quello passivo

Selezionata da Pietro Cazzola

FumoRicercatori della Dartmouth University hanno inventato un sensore in grado di rivelare in tempo reale il fumo di seconda mano. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nicotine and Tobacco Research.
Gli scienziati si aspettano di trasformare presto il prototipo, che è più piccolo e più leggero di un cellulare, in un dispositivo indossabile, accessibile e riutilizzabile, che consenta di applicare efficacemente la legislazione sul fumo e ponga in luce la pervasività del fumo passivo.
Il sensore può anche rilevare il fumo di terza mano, ossia la nicotina rilasciata da abiti, mobili, seggiolini per auto e altro materiale. Il dispositivo utilizza pellicole polimeriche che misurano le molecole ambientali di vapore di nicotina e un chip sensore che registra i dati in tempo reale, individuando quando e dove si è verificata l'esposizione e anche il numero di sigarette fumate.
Il prototipo ha avuto già successo nei test di laboratorio mentre studi clinici inizieranno questa estate.