Le cause del melasma del viso e le possibili cure omeopatiche e naturali

Selezionata da Pietro Cazzola

MelasmaIl melasma, che può anche essere chiamato cloasma, è un disturbo che colpisce il volto, che si riempie di chiazze brune a causa di un accumulo troppo eccessivo di melanina, il pigmento che regola l’abbronzatura. Il disturbo, che colpisce soprattutto le donne molto giovani, non ha una causa certa e conosciuta.
Si ipotizza che il melasma del viso sia causato dagli ormoni sessuali, gli estrogeni, che causano una produzione eccessiva di melanina dopo l’esposizione al sole o alle lampade abbronzanti. Il melasma può insorgere durante la gravidanza o quando si assumono pillole anticoncezionali, ma anche con l’utilizzo di determinati cosmetici e farmaci.
Il melasma del viso può anche essere causato da stress, terminando quando il periodo di tensione finisce. La patologia colpisce il viso sulla fronte, sulle guance, sul labbro superiore, sul mento, ma anche lateralmente: non mancano casi in cui anche il collo e gli avambracci si coprono di queste macchie, che possono durare anche per tempi molto lunghi.
Il melasma al viso si può curare, ad esempio, con prodotti tossici per le cellule che producono melanina, con trattamenti di dermoabrasione o con laser, anche se hanno le loro controindicazioni. Molto utili anche trattamenti di micropeeling con esfolianti a base di acido glicolico, acido salicilico e acido retinoico.
Esistono anche dei rimedi naturali per il melasma del viso: possiamo eseguire trattamenti di aromaterapia a base di rosa mosqueta, sedano, levistico, carota. Questi oli essenziali, combinati insieme, possono essere applicate due volte al giorno nelle zone colpite. Vietato però esporsi al sole dopo il trattamento!

Patrizia Chimera