Rischio tumori aumentato fino al +26% per chi soffre di cancro pelle

Selezionata da Pietro Cazzola

AdnNelle persone che hanno sofferto di tumori alla pelle diversi dal melanoma, il rischio di sviluppare altri tipi di cancro in futuro aumenta fino a un +26%, secondo quanto riportato in uno studio pubblicato su 'Plos Medicine'.
I ricercatori della Harvard Medical School negli Usa hanno analizzato i dati di oltre 170.000 persone di pelle bianca. Le informazioni provenivano da due vasti studi osservazionali iniziati nel 1986 e nel 1976 e conclusi nel 2008, che coinvolgevano rispettivamente 51.529 uomini professionisti nel campo della salute, e 121.700 infermiere. Dall'analisi è emerso che, tra i partecipanti con una storia pregressa di tumori della pelle non-melanoma, come ad esempio i carcinomi delle cellule basali e squamose che sono i più comuni tra quelli cutanei, il rischio di sviluppare tumori di altre tipologie era aumentato rispettivamente del 15% e del 26% rispetto al resto della popolazione. In particolare, i ricercatori hanno notato che molte delle donne partecipanti allo studio con storie pregresse di carcinomi cutanei avevano successivamente sviluppato tumori a seno e polmoni, e sia negli uomini che nelle donne il rischio di sviluppare melanomi era aumentato.
"Da questo studio prospettico - spiega il coordinatore della ricerca, Jiali Han - si è notato un modesto aumento del rischio di sviluppo di neoplasie tra le persone con una storia di tumore della pelle non-melanoma, in particolare di tumori a seno e polmoni tra le donne e melanomi sia negli uomini che nelle donne". L'autore tiene anche a precisare che, "essendo uno studio osservazionale i risultati, dovrebbero essere interpretati con cautela e non ci sono prove sufficienti per modificare le attuali raccomandazioni cliniche. In ogni caso - conclude - da questi dati risulta evidente l'importanza di continuare a indagare sui meccanismi che mettono in relazioni queste diverse tipologie di cancro".