Atlante di ulcere cutanee

Stefano Veraldi, Marco Romanelli, Alessandro Farris

Atlante

Le ulcere sono espressione di un grande numero di malattie cutanee: si presentano con differenti quadri clinici e in sedi diverse, e sono tanto comuni da manifestarsi in più dell’1% della popolazione mondiale.

La qualità della vita dei soggetti colpiti da ulcere è in molti casi gravemente compromessa per il dolore, per le facili complicazioni e, spesso, per la scarsa risposta alle terapie. Il dermatologo è la figura centrale nei processi diagnostici e terapeutici di queste affezioni: è l’unico infatti che conosce profondamente la fisiopatologia, il decorso e l’evoluzione delle malattie della cute.
La comprensione dei meccanismi che inducono la formazione dell’ulcera cutanea, il riconoscimento delle fasi iniziali del processo morboso, la precoce attivazione delle cure necessarie, nonché il coinvolgimento tempestivo di medici specialisti di altre discipline, sono indispensabili per un efficace approccio terapeutico, nell’ottica di una migliore assistenza al paziente e del contenimento dei costi sanitari e sociali.
Per questo motivo nel 1999, nell’ambito della SIdeMast, è stato fondato un gruppo di studio attivo nei diversi campi della ricerca scientifica sulle ulcere cutanee (G.I.S.U.C.). Con le medesime finalità, il compianto Prof. Caputo ha favorito l’apertura, nella Clinica Dermatologica da Lui diretta, di un ambulatorio per la diagnostica e la terapia delle lesioni ulcerative della cute, incoraggiando la stesura della prima edizione dell’“Atlante di Ulcere cutanee”.
A meno di quattro anni di distanza dalla sua pubblicazione, sono lieto di presentare questa nuova edizione dell’“Atlante” arricchita con nuovi capitoli, aggiornata nella casistica, nell’iconografia e nei commenti. La bellissima documentazione foto- grafica, la presentazione di affezioni ulcerative poco conosciute, i commenti sintetici rendono questo volume una valida guida non solo per il dermatologo, ma anche per il medico di medicina generale che, spesso, deve in prima battuta confrontarsi con queste patologie.
Un sentito ringraziamento è dovuto agli Autori per questo volume utile e stimolante.

Carlo Crosti
Direttore dell'Unità Operativa dell'Istituto di Scienze Dermatologiche dell'Università di Milano