Adolescenti e lo sballo: i sali da bagno

Selezionata da Pietro Cazzola

SaliLa nuova frontiera dello sballo? I sali da bagno. Proprio così. Pare che dilaghi questa catastrofica moda tra i ragazzi europei e americani, e non da pochi giorni.
Uno studio dimostra ora la pericolosità di questa relativamente nuova via sintetica all’alterazione mentale, riportando l’attenzione su un fenomeno sopito e negato quanto presente tra i ragazzi. I `bath salts´ assomigliano ai classici e innocui sali da bagno e sono una droga `furba´, realizzata grazie a prodigi chimici che consentono di modificare di poco molecole vietate per rendere i prodotti in apparenza innocui, in quanto non contenenti (ancora) sostanze vietate. C’è chi dice che ogni anno nascano 40-50 nuove droghe sintetiche. Per capire cosa contengano bisogna affidarsi allo spacciatore, che al massimo sa descrivere gli effetti spiegando che sono più o meno simili alla cocaina o a qualche altra sostanza o pasticca che si presume i ragazzi abbiamo già sperimentato. I”sali da bagno” esistono da così tanto tempo che pare che ogni anno la Marina USA cacci qualche soldato vittima dell’abuso dei sali: non ne sono graditi gli effetti. Dicono che in qualche caso questi sali possano portare a un delirio così pesante che qualcuno s’è tagliato la gola, qualcun altro ha cercato di ammazzare amici e fidanzate, e molti altri hanno più semplicemente dato di matto anche quando gli effetti avrebbero dovuto passare.
Al meeting Experimental Biology 2013 di Boston hanno spiegato in questi giorni i risultati di uno studio dei ricercatori del Laboratorio di Psicofarmacologia dell’American University di Washington. In pratica per dirla in due parole gli adolescenti sono più vulnerabili degli adulti all’uso e abuso di una sostanza contenuta nei sali da bagno, il Mdpv, (Metilenediossipirovalerone).
I Centri antiveleno americani hanno ricevuto oltre 2.000 chiamate l’anno scorso per pazienti vittime di deliri, allucinazioni e paranoia dopo l’uso dei `sali da bagno´ da sballo. Benché i composti sintetici che si trovano in questi cristalli siano regolarmente modificati per aggirare le leggi sulle sostanze vietate, recentemente la legislazione federale ha aggiunto il Mdpv alla lista delle droghe in Tabella 1, un elenco che include cocaina, metanfetamine, ecstasy e altri stimolanti simili. La sostanza è cioè un’alternativa al mefedrone, (famoso fertilizzante su cui c’è chi fa affari d’oro on line) o all’mdma (l’ecstasy) , e si aggiunge da tempo a un elenco lungo di droghe vendute a prezzi irrisori, alla portata di qualunque adolescente. 
Qualcuno chiama i "sali da bagno" la droga del cannibale, perché aumenta l’aggressività fino a livelli estremi. In Italia, questa droga ancora non c’era. Sta arrivando, anzi è già arrivata. 

Giovanna Favro