L’ortensia è la nuova pericolosa droga degli adolescenti

Selezionata da Pietro Cazzola

OrtensiaLa nuova frontiera dell'assurdità si trova tranquillamente nei giardini e può essere usufruita da tutti.
Si tratta dell'ortensia, la pianta ornamentale originaria dell'Asia ma ormai diffusissima in tutta Europa. I giovani hanno scoperto che oltre ad abbellire parchi e cortili, questa pianta ha ben altre proprietà: per esempio, quelle allucinogene.
Se fumate, infatti, le infiorescenze dell’ortensia sono in grado di provocare uno stato di euforia e allucinazioni e, per questo, la pianta è diventata la nuova droga degli adolescenti. Una moda appena esplosa e già pericolosissima, che sta prendendo rapidamente piede in tutta Europa, partendo dalla Germania, dove si è registrato un vero e proprio boom nel consumo di fiori d'ortensia, fatti seccare poi fumati come se fossero marjuana.
Infatti, come ha spiegato Kurt Hostettmann, professore onorario di Farmacologia all'Università di Losanna e Ginevra, a seconda delle dosi, “l’effetto assomiglia a quello indotto dal tetraidrocannabinolo, uno dei principi attivi della cannabis”.
Questa pratica, però, può rivelarsi pericoloso quando non mortale: “Fumare fiori e foglie delle ortensie ha degli effetti secondari nefasti per la salute: problemi gastrointestinali, respiratori, accelerazione del ritmo cardiaco, stordimento.”, ha illustrato il professore “Ad alte dosi, le sostanze contenute nella pianta si trasformano in acido cianidrico, più conosciuto con il nome commerciale di Zyklon B, utilizzato dai nazisti nelle camere a gas dei campi di concentramento, che portano a una morte rapida, per soffocamento”.
Ma di questi effetti i giovanissimi non si curano: su internet sono ormai decine i forum e i siti in cui vengono illustrate le modalità per fumare l'ortensia, le istruzioni da seguire al fine di ottenere “lo sballo” tanto agognato. Negli stessi siti, vengono riportate anche le proprietà stupefacenti di altre piante facilmente reperibili, la menta e il lampone.