Mangiare guardando la tv è dannoso per la dieta degli adolescenti

Selezionata da Pietro Cazzola

televisioneI genitori che lasciano la tv accesa o permettono ai figli adolescenti di usare altri dispositivi elettronici durante i pasti hanno una probabilita’ maggiore di servire pasti con valori nutrizionali peggiori e di avere una scarsa comunicazione. Lo afferma uno studio dell’universita’ di Minneapolis pubblicato dal Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics. Lo studio si basa su interviste a 1800 genitori, a cui e’ stato chiesto se i propri figli guardavano la tv, giocavano ai videogame o ascoltavano musica durante i pasti. In due terzi dei casi i genitori hanno dichiarato che i ragazzi lo facevano ‘qualche volta’, mentre in un quarto dei casi la risposta era ‘spesso’. Nelle famiglie con un uso frequente dei media durante i pasti era molto minore la probabilita’ di servire frutta, verdura o bibite senza zucchero, inoltre i figli hanno riportato una minore sensazione di facilita’ nella comunicazione con i genitori. “Avendone l’opportunita’ – scrivono gli autori – molti ragazzi parlerebbero della loro giornata durante i pasti con i genitori invece di rifugiarsi nei dispositivi elettronici”.