Gestione degli adolescenti affetti da anoressia

Selezionata da Pietro Cazzola

AdolecentiContesto
Il trattamento in regime di ricovero è il trattamento di elezione in caso di adolescenti affetti da anoressia nervosa da moderata a grave, ma si tratta di un approccio costoso che presenta comunque elevati rischi di ricaduta e nuovo ricovero. Il trattamento in regime di day hospital è meno costoso e potrebbe mettere al riparo da rischi di ricaduta e nuovo ricovero attenuando il passaggio del paziente dall'ospedale al proprio domicilio. Abbiamo analizzato la sicurezza e l'efficacia del trattamento in regime di day hospital successivo ad un breve ricovero rispetto al trattamento in regime di ricovero continuato.
Metodi
Per questo studio randomizzato, open-label, multicentrico, di non inferiorità, abbiamo arruolato pazienti femmine (età compresa tra 11 e 18 anni) affette da anoressia nervosa e provenienti da sei centri della Germania. Le pazienti sono state giudicate idonee qualora presentassero un indice di massa corporea (IMC) inferiore al decimo percentile e fossero al primo ricovero ospedaliero per anoressia nervosa. Abbiamo fatto ricorso ad una sequenza di randomizzazione computerizzata per assegnare le pazienti al trattamento in regime di ricovero continuato oppure al trattamento in regime di day hospital successivo a 3 settimane di ricovero (1:1; stratificata per età e IMC al momento del ricovero). Il programma terapeutico e l'intensità del trattamento erano identici per entrambi i gruppi. L'outcome primario era rappresentato da un aumento dell'IMC dal momento del ricovero al follow-up a 12 mesi, corretto per età e durata della malattia (margine di non inferiorità di 0,75 kg/m2). L'analisi era di tipo intention to treat modificata. Questo studio è stato registrato nell'International Standard Randomised Controlled Trial Number Register, con il numero ISRCTN67783402, e nel Deutsches Register Klinischer Studien con il numero DRKS00000101.

Risultati
Dal 2 febbraio 2007 al 27 aprile 2010, abbiamo analizzato 660 pazienti per stabilirne l'idoneità. Di queste, 172 sono state randomizzate al trattamento: 85 in regime di ricovero continuato e 87 in regime di day hospital. Il trattamento in regime di day hospital è risultato non inferiore a quello in regime di ricovero continuato, in termini di outcome primario, IMC e follow-up a 12 mesi (differenza media 0,46 kg/m2a favore del day-hospital (CI al 95% da −0,11 a 1,02; pnon inferiorità<0,0001). È stato registrato un numero di eventi avversi gravi connessi al trattamento analogo in entrambi i gruppi (otto nel gruppo di ricovero e sette nel gruppo di day hospital). Tre eventi avversi gravi avvenuti nel gruppo di ricovero e due di quelli registrati nel gruppo di day hospital erano connessi a ideazione suicidaria; una paziente nel gruppo di day hospital ha tentato il suicidio 3 mesi dopo la dimissione.

Interpretazione
Il trattamento in regime di day hospital successivo ad un breve ricovero per le pazienti adolescenti affette da anoressia nervosa non cronica sembra non essere meno efficace del ricovero continuato per il recupero e mantenimento del peso nel corso del primo anno in seguito alla dimissione. Il trattamento in regime di day hospital potrebbe pertanto rappresentare un'alternativa sicura e meno costosa rispetto al ricovero. I risultati da noi ottenuti giustificano quindi l'ampio ricorso a tale approccio.

The Lancet 4 Feb 2014